Cronaca

Arrestati (ai domiciliari) l’ex deputata europea del Forza Italia Lara Comi e l’ ad dei supermercati Tigros: è accusata di corruzione, truffa e finanziamento illecito. I vari personaggi coinvolti nell’operazione “Mensa dei poveri”

Il Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf di Milano, coi colleghi di Busto Arsizio, ha arrestato l’ex eurodeputata di FI Lara Comi, l’ad dei supermercati Tigros Paolo Orrigoni, entrambi ai domiciliari, e il dg di Afol Metropolitana Giuseppe Zingale (in carcere). L’ordinanza – che rientra nell’indagine ‘Mensa dei Poveri’ – […]

Politica ed Economia

BERLUSCONI IN CONFUSIONE/ A sorpresa cambia i coordinatori di Forza Italia. E per reazione Toti lascia il partito e Mara Carfagna rifiuta l’incarico

Berlusconi s’inventa una nuova sigla politica (“Altra Italia“) per il suo partito nel tentativo di tamponare l’emorragia che ha portato Forza Italia al livello dell’8 per cento (nei sondaggi) e intanto nomina nuovi coordinatori di Forza Italia in sostituzione del duo Giovanni Toti-Mara Carfagna. I quali reagiscono: il primo lasciando […]

Politica ed Economia

Anche l’europarlamentare Lara Comi (di Forza Italia) indagata nell’inchiesta della Dda di Milano per un finanziamento

Anche l’europarlamentare di Forza Italia Lara Comi (ricandidata anche in queste elezioni) è indagata per finanziamento illecito nella maxi inchiesta della Dda di Milano: è accusata di aver ricevuto un finanziamento, lo scorso gennaio, di 31mila euro dall’industriale bresciano e presidente della Confindustria Lombarda, Marco Bonometti, anche lui indagato per questo fatto. […]

Cronaca

Bufera giudiziaria in Lombardia e in Piemonte per una inchiesta su appalti pubblici: 43 ordinanze di custotdia cautelare per imprenditori e poilitici di centrodestra. Indagato anche Fontana, ma per abuso d’ufficio

Esponenti politici e amministratori pubblici (prevalentemente di centrodestra) in Lombardia e in Piemonte sono accusati a vario titolo, insieme con alcuni imprenditori, di associazione per delinquere aggravata dall’aver favorito un’associazione di tipo mafioso, corruzione e turbativa d’asta, finalizzati alla spartizione e all’aggiudicazione di appalti pubblici. Perciò i carabinieri di Monza e la Gdf di […]