Primo piano

ENRICO LETTA DIVENTERA’ SEGRETARIO DEL PD, accettando la proposta di ZINGARETTI, che, da presidente della Regione Lazio, fa un rimpasto in Giunta inserendo due assessori M5s: Roberta Lombardi e Valentina Corrado

Enrico Letta ha accettato, dopo tre giorni di riflessione, la proposta di candidarsi alla carica di segretario del Partito Democratico fattagli dallo stesso segretario dimissionario, Nicola Zingaretti, anche a none di molti altri dirigenti del partito. Lo ha comunicato in un video su twitter, in cui ha affermato: «Lo faccio […]

Almanacco

ACCADDE OGGI 25 febbraio

1570. Papa Pio V scomunica la regina Elisabetta I d’Inghilterra dichiarandola eretica e svincolando i sudditi dall’obbligo di fedeltà ed obbedienza. 1836. L’americano Samuel Colt brevetta una pistola “revolver” a cilindro rotante con 6 pallottole dandole il nome di rivoltella. 1922. Viene eseguita a Versailles la condanna a morte mediante […]

Politica ed Economia

Numerosi senatori del M5s si rivolgono alla magistratura per impugnare l’espulsione dopo il no a Draghi. Di Battista si è depennato dall’elenco degli iscritti. E alla Camera e in Senato nascono i gruppi “Alternativa c’è”

Un gruppo di 5 senatori M5s avvierà una raccolta di deleghe per avviare un ricorso collettivo in Tribunale e chiedere una sospensiva dei provvedimenti di espulsione dal Movimento. A quanto apprende l’ANSA a presentare l’istanza sarà l’avvocato genovese Daniele Granieri che sarà a Roma nelle prossime ore per raccogliere le […]

Politica ed Economia

Il M5s alle prese con le reazioni dei parlamentari pentastellati sui quali pende l’espulsione per non aver votato a favore del governo Draghi. Un approccio al simbolo di IdV che fu di Di Pietro?

di ROMANO LUSI – Il capo politico provvisorio del M5s, Vito Crimi (foto a destra), ha ufficializzato anche per il gruppo di deputati del Movimento l’adozione del provvedimento di espulsione che è stato deciso per i senatori che hanno negato la fiducia al governo Draghi (nella foto a sinistra).  Questa […]

Politica ed Economia

Con il sì dell’80% dei votanti gli iscritti al M5s hanno deciso che la direzione del movimento non sarà più affidata a un “capo politico” ma passerà a un organo collegiale di 5 membri

Via libera definitivo da parte degli iscritti del M5s alla nuova governance collegiale del movimento: la votazione sulla piattaforma Rousseau di Casaleggio (foto) si è conclusa alle 12 e vede la netta prevalenza dei favorevoli, con una percentuale attorno all’80%. Sui 6 quesiti in media sono state espresse 11.514 preferenze. Il […]