Attualità

La pace si allontana. Giornalista corrispondente di guerra russo ucciso (e altri 4 giornalisti feriti) da una bomba “a grappolo” (di provenienza Usa) nella regione di Zaporikhzhia

 Un giornalista corrispondente di guerra russo, Rostislav Zhuravlev, è rimasto ucciso da una bomba a grappolo (fornita dagli Usa all’Ucraina) in un attacco ucraino nella regione meridionale di Zaporizhzhia. Lo ha annunciato la Difesa russa, riferendo che “a seguito di un attacco dell’esercito ucraino con munizioni a grappolo, quattro giornalisti […]

Commenti Autori

Il colpo di scena nella guerra in Ucraina (con i mercenari della “Wagner” che attaccano la Russia) deve indurre anche l’Europa e l’Italia a correggere la strategia

La guerra della Russia in Ucraina ha subìto nelle ultime 24 ore un clamoroso rovesciamento di fronte perché quello che si dichiarava un alleato di Putin, l’esercito mercenario “Wagner” (foto), capeggiato da Yevgeny Prigoshin, ha compiuto un clamoroso voltafaccia (anche se prevedibile alla luce degli equivoci discorsi traboccanti odio e […]

Mappamondo

TENSIONE CRESCENTE. ALTRO CHE PACE! Mosca denuncia: “Abbiamo abbattuto una bomba ‘intelligente’ Jdam di fabbricazione Usa indirizzata contro il Cremlino”. E Kiev sostiene che sono stati…i partigiani russi

Il relitto di un drone è stato trovato a Kolomna, città russa a 113 chilometri di distanza da Mosca. Lo fanno sapere le forze dell’ordine all’agenzia Tass. “A Kolomna, nella cintura della foresta, sono stati trovati frammenti di un veicolo aereo senza pilota, c’è un piccolo cratere nel luogo dell’incidente“, […]

Commenti Autori

SANREMO, IL FESTIVAL, ZELENSKY, PUTIN E I SERVITORI DEL POPOLO

di ENNIO SIMEONE – Premessa la riconferma della piena solidarietà al popolo ucraino per la guerra scatenata contro il suo Paese dalla Russia di Putin, riteniamo opportuno, persino doveroso, condividere il dissenso verso la richiesta del presidente Zelensky di avere ospitalità in una delle serate del Festival di Sanremo, così […]

Cronaca

Ondata di licenziamenti e dimissioni nei vertici governativi e regionali dell’Ucraina anche in seguito a scandali e casi di corruzione. Da qui i dubbi della Germania nell’autorizzare la fornitura dei carri armati attraverso la Polonia?

Ondata di licenziamenti e dimissioni nei vertici  governativi e locali dell’Ucraina. L’elenco è lungo e inquietante perché ne fanno parte personaggi di primo piano, anche molto vicini al presidente Zelensky (nella foto insieme con alcuni elementi del vertice ucraino). Vediamo in dettaglio di chi si tratta e con quali motivazioni.  […]