ACCADDE OGGI 11 giugno

Almanacco1184 a.C.- Menelao, re di Sparta, muove guerra a Troia dopo il rapimento di sua moglie Elena da parte del principe Paride.

1644 – Il fisico Evangelista Torricelli presenta il barometro di sua invenzione per la misurazione della pressione atmosferica.

1943 – Le truppe britanniche occupano l’isola di Pantelleria.

1956- Muore Corrado Alvaro. Dopo aver preso parte alla grande guerra, Alvaro inizia la sua carriera di giornalista come collaboratore del “Resto del Carlino” e poi del “Corriere della sera”. E’ tra i primi firmatari del Manifesto degli intellettuali antifascisti di Benedetto Croce.

1962- John e Clarence Anglin, insieme a Frank Morris, riescono a fuggire dal penitenziario di Alcatraz. I tre si erano conosciuti durante precedenti detenzioni e avevano già tentato di evadere dal carcere di Atlanta.

1979 – Muore a Los Angeles l’attore John Wayne, interprete di circa 200 film western e vincitore di Oscar.

1984- Muore a Padova Enrico Berlinguer, segretario generale del Partito Comunista Italiano dal 1972. Berlinguer era stato colpito da un ictus, sul palco di Piazza della Frutta, durante un appassionato comizio elettorale. Sebbene provato, era riescito a terminare il discorso.

1988- Muore a Roma Giuseppe Saragat. Nato a Torino il 19 settembre 1898, Saragat si iscrive giovanissimo al Partito socialista. Durante il fascismo, Saragat si rifugia all’estero. Rientrato clandestinamente in Italia nel 1943, viene arrestato dai tedeschi.

2002- Il congresso degli Stati Uniti, con la risoluzione 269, attribuisce ufficialmente al fiorentino Antonio Meucci il primato della invenzione del telefono a oltre un secolo dalla sua morte. La risoluzione, presentata dal deputato italoamericano Vito Fossella, viene approvata per acclamazione.

Commenta per primo

Lascia un commento