ACCADDE OGGI 10 giugno

Almanacco1190 – Muore a Saleph Federico Barbarossa, imperatore del Sacro Romano Impero.

1914 – Dalle federazioni sportive viene fondato il CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano).

1916- Ha inizio la rivolta araba contro i turchi. Ad aprire le ostilità è lo Sceriffo della Mecca al-Husayn ibn ‘Alî, a capo dei nazionalisti arabi, alleato con il Regno Unito e la Francia.

1918- Muore Arrigo Boito, poeta e compositore, noto soprattutto per i suoi libretti d’opera e, in particolare, per l’opera “Mefistofele”.

1924- Il deputato Giacomo Matteotti, segretario del partito socialista unitario, viene rapito a Roma, da alcuni elementi di una polizia segreta fascista, la famigerata Ceka, caricato a forza su un’auto e ucciso a pugnalate.

1934- La nazionale italiana, guidata dall’allenatore Vittorio Pozzo, vince il suo primo campionato mondiale di calcio, che si svolge in Italia, sconfiggendo la Cecoslovacchia per 2 a 1.

1940- L’Italia entra nella seconda guerra mondiale. Fino ad allora, il paese era rimasto fuori dal conflitto. Mussolini, convintosi della vittoria di Hitler, anche per la facilità della vittoria contro la Francia delle armi tedesche, pensa di potersi sedere con pochi sacrifici al tavolo dei vincitori.

1979- Si svolgono le prime elezioni dirette a suffragio universale del Parlamento Europeo. Nello stesso anno, per affrontare l’oscillazione dei cambi e l’instabilità monetaria, viene anche istituito lo SME, il Sistema monetario europeo, allo scopo di creare un’area di stabilità.

1981 – Straziante tragedia a Vermicino (Roma): un bambino di 6 anni, Alfredino Rampi, precipita in un pozzo artesiano rimanendovi prigioniero: i soccorsi si svolgono in diretta televisiva.

1982 – A Monaco di Baviera muore per una overdose a 37 anni il regista Rainer Verner Fassbinder.

2001 – Prende il via il nuovo governo Berlusconi sostenuto da Forza Italia, Alleanza Nazionale e Lega Nord.

2002- Muore nel carcere del Missouri John Gotti, l’ultimo grande “padrino” di New York. Con la sua morte si chiude una pagina importante della storia di Cosa nostra.

2004 – Muore a Los Angeles all’età di 73 anni il cantante e pianista Ray Charles, divenuto cieco all’età di 8 anni per un glaucoma.

Commenta per primo

Lascia un commento