ora di punta

IL ROMPICAPO DI QUESTA LEGGE ELETTORALE e I RISCHI, PER LA SINISTRA, DELLE SCELTE SU ALLEANZE E CANDIDATURE. A LETTA e a CONTE (su “Micromega”), Flores d’Arcais aveva rivolto una critica e un consiglio (inascoltati)

Era stato pubblicato sulla rivista “Micromega”, alla vigilia del voto del 25 luglio, questo editoriale di Paolo Flores d’Arcais in cui erano indicati  i rischi che la legge elettorale “Rosatellum” conteneva per le sinstre, e come andavano evitati. Ma l’appello non è stato raccolto e se ne sono viste le conseguenze, […]

Mappamondo

ELEZIONI PRESIDENZIALI IN FRANCIA/ Al primo turno è andata meglio delle previsioni per Macron rispetto alla Le Pen, ma al ballottaggio saranno decisivi il dato dell’astensionismo e gli elettori di Melenchon

Esito scontato (ma con varianti rispetto alle previsioni) al primo turno delle elezioni presidenziali in Francia: vanno al ballottaggio Macron e  Marine Le Pen, ma con percentuali diverse sia rispetto alla volta precedente sia rispetto ai sondaggi: il presidente uscente incassa il 28,4% (il 4% in più rispetto alle elezioni […]

ora di punta

Quel segnale arrivato dal Sud (e non solo ai Cinquestelle)

di ENNIO SIMEONE – Tra le tendenze che si sono manifestate in queste elezioni europee  ve ne è una che ha indotto a qualche ottimismo, tale da compensare il pessimismo ingenerato dai timori di un prevalere dei cosiddetti sovranismi: un generalizzato incremento di partecipazione dell’elettorato al voto. Un incremento che […]

Politica ed Economia

Per Roma la Raggi (M5s) in testa, ma il 50% è per l’astensione

Secondo l’ultimo sondaggio di Nando Pagnoncelli (Corriere della sera del 2 aprile) le intenzioni di voto dei romani per la elezione del sindaco sarebbero le seguenti: Virginia Raggi (Movimento Cinquestelle) 27,5%, Roberto Giachetti (Pd) 22,5%, Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia-Lega Nord) 20%, Guido Bertolaso (Forza Italia) 12%, Alfio Marchini (Lista civica) […]

Commenti Autori

NUCCIO FAVA/ Una disaffezione al voto che fa riflettere

di Nuccio Fava La partecipazione al voto ha mediamente subito una perdita di 10 punti rispetto al 2000. In sostanza un elettore su due non si è recato alle urne. Questo dovrebbe preoccupare ed esigere una riflessione molto più seria ed approfondita di quanto non sia finora avvenuto. Al fondo […]