ACCADDE OGGI 1 giugno

1307- Muore sul rogo Fra’ Dolcino da Novara. Predicatore millenarista, Dolcino profetizzava la fine del dominio della Chiesa dei Papi e l’avvento di un nuovo periodo di pace e armonia dopo le degenerazioni del potere temporale.

1958- Charles de Gaulle, già in pensione, viene richiamato a guidare la Francia per sei mesi, nel tentativo di risolvere la crisi delle colonie e, in particolare, dell’Algeria.

1970- Muore a Milano Giuseppe Ungaretti.L’esperienza di trincea, vissuta durante la Grande Guerra, ispira a Ungaretti una profonda riflessione sulla caducità della condizione umana e sul valore della fratellanza tra gli uomini.

1972- L’Iraq nazionalizza l’Iraq Petroleum Company, la grande multinazionale petrolifera a maggioranza di capitale inglese. È il primo paese del Medio Oriente a usare con successo il greggio come arma politica contro l’Occidente.

1973- In Grecia viene proclamata la Repubblica. L’ultimo re, Costantino II, è in esilio, dopo un tentativo fallito di rovesciare la dittatura dei colonnelli, i quali, con pugno di ferro, governano la Grecia dal 1967.

1988- Entra in vigore il trattato INF, firmato l’8 dicembre 1987 dal presidente statunitense Ronald Reagan, e quello sovietico, Mìchail Gorbaciòv, che sancisce l’eliminazione dei missili a media gittata.

1999 – Sentenza per l’uccisione della studentessa Marta Russo all’Università La Sapienza di Roma: vengono condannati due docenti, Giovanni Scattone a 7 anni per omicidio colposo e Salvatore Ferraro a 4 anni per favoreggiamento.

2002 – L’ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga si dimette da senatore a vita in polemica con l’attuale presidente Carlo Azeglio Ciampi.

2005 – Con il 61,5% di no gli olandesi non approvano il testo della Costituzione europea.

2011 – Le Nazioni Unite diffondono i dati di una indagine sulla sieropositività tra gli adolescenti: nel mondo sono oltre due milioni. L’86% è concentrato in Africa nella zona sub-sahariana.

Commenta per primo

Lascia un commento