Mappamondo

UNGHERIA CONDANNATA/ Il Parlamento Europeo approva il rapporto contro il Paese di Orban: “Autocrazia elettorale”. Lega e Fratelli d’Italia votano contro

di SERGIO TRASATTI/ Il Parlamento europeo ha approvato il rapporto in cui l’Ungheria di Orban viene definita una minaccia sistemica ai valori fondanti dell’Ue. Il documento bolla anche Budapest come una autocrazia elettorale e chiede l’intervento della Commissione e del Consiglio perché attivino tutte le misure previste dall’articolo 7 dei […]

Motori

LA NUOVA ITALIA VA/ Nations League: a Cesena per la seconda partita del girone, gli azzurri battono 2-1 l’Ungheria davanti al premier magiaro Viktor Orban. Migliore in campo Lorenzo Pellegrini autore del raddoppio dopo la rete di Barella

di FABIO CAMILLACCI/ La rinnovata Italia di Roberto Mancini piace sempre di più. Dopo il bel pareggio di Bologna contro la Germania, gli azzurri nella seconda partita del girone di Nations League, allo stadio “Orogel Stadium-Dino Manuzzi” di Cesena, battono 2-1 l’Ungheria e volano da soli in testa al raggruppamento […]

Mappamondo

PAPA FRANCESCO IN UNGHERIA E IN SLOVACCHIA/ A Budapest incontra Orban e il presidente Ader; poi a Bratislava è accolto da Zuzana Caputova. E parla di “ponti”

Prima una visita-lampo in Ungheria – con incontro, però, con il capo del governo, Viktor Orban, e la messa conclusiva del 52/o Congresso eucaristico internazionale – e poi in volo a Bratislava per una sosta di 3 giorni in Slovacchia (foto a sinistra), dove è stato accolto dalla presidente della Repubblica, […]

ora di punta

Il capo leghista è affetto dalla sindrome di Zelig?

di SERGIO SIMEONE* – Dopo aver assistito agli ultimi posizionamenti politici di Salvini mi sono convinto che il leader leghista deve essere affetto dalla sindrome di Zelig (il personaggio reso famoso da un film di Woody Allen), che assumeva le sembianze delle persone con cui entrava in contatto. La sindrome […]

ora di punta

Quando la “mosca cocchiera” sbaglia carrozza

di SERGIO SIMEONE* – Matteo Salvini, dicevamo in un precedente articolo, è come la  mosca cocchiera di Lafontaine, perché vuol far credere che è lui a trainare Draghi  nelle sue scelte di governo. Ma il capitano è uomo molto ambizioso. Non gli basta orientare il capo del governo italiano, che […]

Mappamondo

Ursula, Matteo, i migranti e la volpe dei Balcani

di SERGIO SIMEONE* – Tutto si può dire di Salvini, ma non che non sia lungimirante. Quando si trattò di votare per il Presidente della Commissione europea, negò i voti della Lega, a differenza del suo amico Orban, ad Ursula von der Leyen ed aveva visto giusto. Aveva subito capito […]

ora di punta

Se i gufi si trasformano in costituzionalisti

di SERGIO SIMEONE – La pandemia sembra finalmente contenuta entro numeri di incoraggiante sicurezza in Italia.  Ma era inevitabile, dopo che l’attività produttiva era rimasta ferma per tre mesi (non per il capriccio di qualcuno, ma perché non si poteva contemporaneamente tutelare la salute della gente e far funzionare l’economia), […]