ACCADDE OGGI 17 maggio

1515 – Muore a Firenze il pittore Sandro Botticelli

1536 – Re Enrico VIII d’Inghilterra commuta la pena di morte inflitta alla sua seconda moglie, Anna Bolena: sarà decapitata anziché é bruciata viva. Inoltre viene eseguita la condanna a morte dei 4 uomini (tra cui il fratello) accusati di essere stati suoi amanti.

1630 – Il frate gesuita Niccolò Zucchi scopre, con un telescopio di sua invenzione, i due cerchi che circondano il pianeta Giove.

1890 – Va in scena al teatro Costanzi di Roma la prima dell’opera Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni, tratta dalla novella omonima di Giovanni Verga.

1949 – Il governo del Regno Unito riconosce la repubblica d’Irlanda.

1953- Alla presenza di novantamila spettatori e del presidente della Repubblica Luigi Einaudi si svolge a Roma la cerimonia inaugurale dello Stadio Olimpico. Tremila colombi, simbolo della pace, vengono liberati in aria.

1972- Un commando composto da due militanti di Lotta Continua uccide Luigi Calabresi, vice capo della squadra politica della Mobile di Milano. L’omicidio avviene al culmine di una lunga campagna diffamatoria condotta nei confronti del commissario e legata alla morte dell’anarchico Giuseppe Pinelli.

1981- Referendum sull’abrogazione della legge 194, approvata il 22 maggio del 1978, che consente l’interruzione della gravidanza entro i primi novanta giorni. Vince il no: alla Democrazia Cristiana non basta il sostegno della Chiesa.

1990- L’ Organizzazione mondiale della Sanità cancella l’omosessualità dalla International Classification of Diseases (l’elenco disturbi mentali). Si mette fine a un lungo periodo di pregiudizi, discriminazioni e violenze.

1995- In Francia Jacques Chirac viene eletto presidente della Repubblica. Già primo ministro e sindaco di Parigi, Chirac si era presentato alle presidenziali anche nell’81 perdendo contro François Mitterrand.

1996 – Nasce il 54° governo della Repubblica italiana capeggiato da Romano Prodi, leader dell’Ulivo, la coalizione di centro-sinistra, e composto da 17 ministri.

2003- Muore Luigi Pintor. Giornalista, sfuggito alla morte durante la Resistenza, fratello di Giaime (ucciso da una mina nel ’43 per combattere contro i nazisti), nel dopoguerra entra a far parte del gruppo dirigente del Pci e diventa condirettore de l’Unità. Poi sarà tra i fondatori del “Manifesto“.

2004- Muore nella notte, a ventitre anni, Matteo Vanzan, il caporale del primo reggimento dei Lagunari di Venezia ferito gravemente il giorno precedente, nel corso di scontri a fuoco con i miliziani sciiti a Nassiriya.

Commenta per primo

Lascia un commento