7GIORNI IN SENATO/ Dalla disciplina del lavoro accessorio a quella del mercato e della concorrenza

 

di FRANCESCO MARIA PROVENZANO –

L’Aula dopo le festività pasquali ha ripreso la sua attività mercoledì 19.

Martedì 18 aprile la Commissione Bilancio ha in agenda l’esame, in sede referente, del Documento di economia e finanza 2017 (Doc. LVII, n. 5). Le altre Commissioni permanenti esaminano il DEF 2017 in sede consultiva nelle giornate di martedì 18 e mercoledì 19 aprile, sono in programma alcune audizioni preliminari, che si svolgono congiuntamente con la Commissione Bilancio della Camera.

Mercoledì 19 l’Aula ha iniziato i lavori alle 9,35 con la discussione generale che si è conclusa nel pomeriggio con gli interventi dei senatori  Barozzino (SI-Sel), Galimberti (FI-PdL) e Maria Spilabotte (PD). In sede di replica il sottosegretario per il Lavoro Boba ha negato che il governo sia ostaggio della Cgil, ha motivato la scelta dell’abrogazione del lavoro accessorio con la necessità di evitare uno scontro ideologico e ha richiamato l’impegno, contenuto nel DEF, a varare una disciplina per il lavoro discontinuo. Tutti gli emendamenti sono stati respinti. Sono stati accolti ordini del giorno di FI-PdL e testi riformulati di LN che impegnano il governo a valutare l’opportunità di disciplinare prestazioni di natura accessoria prevenendo gli abusi e individuandone l’ambito applicativo, anche con riferimento ai settori di attività e a valutare l’opportunità di confermare l’efficacia dei voucher per baby-sitting.

Hanno svolto dichiarazione di voto contraria al provvedimento  Centinaio (LN), Mazzoni (ALA) e Malan (FI-PdL), mentre  Puglia (M5S) ha annunciato l’astensione del Gruppo. Hanno svolto dichiarazione di voto favorevole  Maria Grazia Gatti (Art.1-MDP), Berger (Aut), Pagano (AP), Barozzino (SI-Sel), Lepri (PD). In dissenso dal Gruppo, Sacconi (AP) non ha votato il provvedimento. L’Assemblea con 140 voti favorevoli, 49 contrari e 31 astenuti, ha approvato definitivamente il ddl n. 2784 di conversione in legge del decreto-legge 17 marzo 2017, n. 25, recante disposizioni urgenti per l’abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonché per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia di appalti (abrogazione voucher). La seduta è terminata alle ore 13.

Nella seduta pomeridiana iniziata alle ore 16,30 l’Assemblea ha ripreso l’esame del ddl n. 2784 di conversione in legge del decreto-legge 17 marzo 2017, n. 25, di cui sopra, già approvato dalla Camera dei deputati. L’articolo 1 dispone l’abrogazione dell’istituto del lavoro accessorio, sul quale pende un referendum, prevedendo che i buoni per prestazioni di lavoro richiesti alla data di entrata in vigore del decreto possono essere impiegati fino al 31 dicembre 2017. L’articolo 2 modifica l’articolo 29, comma 2, del decreto legislativo n. 276 del 2003, sopprimendo deroghe parziali al regime ordinario di responsabilità solidale del committente imprenditore o datore di lavoro con l’appaltatore e con gli eventuali subappaltatori nei confronti dei lavoratori. In sede di replica la relatrice, Parente (Pd), ha ribadito che il jobs act non ha esteso l’ambito di applicazione del lavoro accessorio (lo ha fatto la legge Fornero) ma ha introdotto la tracciabilità a fini antielusivi.  Sono stati accolti ordini del giorno di FI-PdL e testi riformulati di LN che impegnano il governo a valutare l’opportunità di disciplinare prestazioni di natura accessoria prevenendo gli abusi e individuandone l’ambito applicativo, anche con riferimento ai settori di attività e a valutare l’opportunità di confermare l’efficacia dei voucher per baby-sitting. La seduta è terminata alle ore 19.

Giovedì 20 . Nella seduta iniziata alle ore 9,30 con 142 voti favorevoli, 105 contrari e 4 astenuti, l’Assemblea ha accolto le dimissioni presentate dal senatore Minzolini (di cui riferiamo più dettagliatamente in altro articolo) Nella stessa seduta, con 90 sì, 129 no e 7 astenuti, l’Aula ha respinto le dimissioni reiterate più volte dal sen.Vacciano (ex M5s).

L’Aula ha poi avviato, con le relazioni dei senatori Luigi Marino e Salvatore Tomaselli la discussione della proposta di legge annuale su mercato e concorrenza (ddl n. 2085, già approvato dalla Camera dei deputati), nel testo  proposto dalla Commissione Industria. Il provvedimento, originariamente di 32 articoli, diventati 52 dopo il passaggio alla Camera, si compone ora, nel testo proposto dalla Commissione, di 74 articoli. Il seguito dell’esame è stato rinviato ad altra seduta. La seduta è terminata alle ore 11:45.

La Commissione Bilancio oggi ha avviato, in sede referente, l’esame del Documento di economia e finanza 2017 (Doc. LVII, n. 5). Le altre Commissioni permanenti esaminano il DEF 2017 in sede consultiva. L’Assemblea ha in calendario la discussione del provvedimento nella seduta unica di mercoledì 26 aprile.

Nella seduta pomeridiana delle ore 16 si sono svolte alcune interrogazioniIl sottosegretario per la Giustizia Ferri ha risposto all’interrogazione 3-03310 della senatrice Bisinella (Misto-Fare), sul rilascio di tre malviventi albanesi arrestati tra le province di Treviso e Pordenone; poi ha risposto all’interrogazione 3-03490 del senatore Cardiello (FI-PdL) sulla chiusura dell’ufficio del giudice di pace di Eboli (Salerno); successivamente ha risposto all’interrogazione 3-02914, a prima firma della senatrice Gambaro (ALA), sulla ripartizione delle risorse finanziarie per l’accoglienza degli immigrati; quindi  anche all’interrogazione 3-03206 del senatore Cardiello (FI-PdL), sulla regolarità di numerosi appalti pubblici concessi dai comuni alla SOGET Spa; infine ha risposto congiuntamente alle interrogazioni 3-03494 e 3-03678 della senatrice Munerato (Misto-Fare), 3-03675 del senatore Mandelli (FI-PdL) e 3-03677 del senatore Consiglio (LN), sulla sicurezza di passeggeri e personale ferroviario a bordo dei treni, riferendo sull’attività svolta da 4.400 unità di polizia ferroviaria e assicurando che non vi sarà alcun depotenziamento dei controlli. Gli interroganti si sono dichiarati parzialmente soddisfatti. La seduta è terminata alle ore 17:05.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*